Home


WebFoodCulture Logo

WebFoodCulture

L’ENOGASTRONOMIA PIU’ TIPICA E I LUOGHI PIU’ TRADIZIONALI DOVE ASSAPORARLA. I PRODUTTORI STORICI.

B

envenuti in WebFoodCulture! Questo sito intende presentare le specialità enogastronomiche internazionali più tipiche. Preziose indicazioni sui ristoranti e produttori più tradizionali offrono inoltre l’opportunità di apprezzare il sapore originale di tali delizie. Gli articoli che seguono includono non solo ricette, ma soprattutto storie affascinanti e stuzzicanti curiosità, nella convinzione che un approccio di tipo culturale al ‘cibo’ possa effettivamente incrementarne il sapore.

IN QUESTO SITO:

Il panorama culinario internazionale è come un enorme, prezioso tesoro, colmo di delizie per il palato e per la mente: fatevi accompagnare in giro per il mondo, scoprendo un nuovo modo di mangiare!


Il Prosecco DOC e DOCG.

I

l Prosecco è senza dubbio uno dei vini italiani più conosciuti ed apprezzati nel mondo. Il motivo di una così grande fama è legato alla sua estrema piacevolezza e versatilità. Apprendiamo dunque la sua storia, come viene prodotto, le terre incantevoli dove crescono le sue viti. Scopriamo infine il suoi produttori più tradizionali: i Consorzi di Asolo e di Conegliano Valdobbiadene. (continua)

Italia – Sezione: Bevande / Regione Veneto

Il prosciutto di Parma DOP.

I

l prosciutto di Parma può vantare origini antichissime. Visitiamo la zona d’Italia in cui nasce questa specialità. Scopriamo il suo produttore più tradizionale così da poterne apprezzare il sapore originale.
(a breve)

WebFoodCulture: Regione Veneto.

Veneto: l’enogastronomia più tipica.

I

l Veneto è senza dubbio una delle regioni d’Italia più ricche di storia e cultura, per non parlare dell’incredibile varietà dei suoi paesaggi che includono affascinanti lagune, vaste pianure, dolci colline ed imponenti montagne. E’ inevitabile che, nel corso dei secoli, tutti questi fattori abbiano avuto un ruolo determinante nello sviluppo dell’enogastronomia locale. Cerchiamo dunque le specialità più tipiche del Veneto, scoprendo i ristoranti e i produttori più tradizionali, cosi da poterne apprezzare il sapore originale.


Regione Veneto: l’enogastronomia più tipica e tradizionale (img-13)

F

orse non tutti sanno che in Veneto, ancora oggi, è possibile mangiare in un ristorante un tempo frequentato da Galileo Galilei. Come è facile immaginare, sedersi al tavolo del grande scienziato rappresenta un’occasione preziosa, in grado di regalare emozioni uniche e conferire ulteriore gusto ai piatti tipici serviti. (continua)

WebFoodCulture: solo l’enogastronomia più tipica e tradizionale.

SOLO LE SPECIALITA’ PIU’ TIPICHE E TRADIZIONALI



WebFoodCulture Logo

GLI ULTIMI ARTICOLI:


Il formaggio Asiago, deliziosa specialità del Veneto (img-11) Il formaggio Asiago, deliziosa specialità del Veneto (img-11)

L’

‘Asiago’, uno dei formaggi italiani più conosciuti ed apprezzati, prende il nome dal celebre altopiano. Scopriamo la storia di questa specialità, come viene prodotta e le sue diverse tipologie. Scopriamo il suo produttore storico, il Consorzio. (continua)

Italia – Sezione: Contorni / Formaggi & Salumi


Leonardo da Vinci e il vino (img-02) Leonardo da Vinci e il vino (img-02)

F

orse non tutti sanno che Leonardo da Vinci, il grande scienziato ed artista italiano, nutriva un grande interesse per il mondo del vino. Approfondiamo l’argomento con il prezioso aiuto di Luca Maroni, stimato enologo e profondo conoscitore del genio toscano. (continua)

Italia – Sezione: Cibo e cultura / Bevande


Frittelle e Galani: i dolci del carnevale veneziano. Frittelle e Galani: i dolci del carnevale veneziano.

A

Venezia, durante i festeggiamenti del Carnevale, le ‘calli’ della città sono invase dal profumo delle ‘frittelle’ e dei ‘galani’: assaggiamo queste dolci specialità, apprendiamone la storia, cerchiamo le pasticcerie più tradizionali che ancora oggi le preparano seguendo la ricetta originale. (continua)

Italia – Sezione: Dolci



WebFoodCulture Logo

LE BEVANDE PIU’ TIPICHE E TRADIZIONALI. I PRODUTTORI STORICI.


Marsala: il vino dei Florio (img-03) Marsala: il vino dei Florio (img-03)

S

tudiando i vini capita spesso di imbattersi in storie interessanti, il Marsala non fa eccezione. Incontriamo dunque l’affascinante famiglia italiana che lo ha reso celebre nel mondo: i Florio. Scopriamo come viene prodotto. Visitiamo i suoi luoghi. (continua)

Italia – Sezione: Bevande


Bollicine nello Champagne (img-??) Bollicine nello Champagne (img-??)

L

o champagne, un vino spumante entrato nel mito: per poter davvero capire il motivo di tanta fama, occorrerà necessariamente approfondire la sua storia, visitare la regione della Francia in cui nascono le sue uve e apprendere i segreti dei suoi produttori più tradizionali. (continua)

Francia – Sezione: Bevande

W

ine Masters è una serie di documentari dedicati al mondo del vino, realizzata dal produttore olandese Klaas de Jong. Un progetto ambizioso, che mira a coinvolgere lo spettatore donandogli emozioni che travalicano la consueta offerta informativa. (continua)



WebFoodCulture Logo

LO ‘STREET FOOD’ PIU’ TIPICO E TRADIZIONALE.


Crocchè tra i vicoli di Napoli. Crocchè tra i vicoli di Napoli.

I

l ‘crocchè’ è uno degli ‘street food’ più tipici di Napoli. Scopriamo la sua storia e la sua ricetta. Cerchiamo le ‘friggitorie’ più tradizionali dove viene preparato, così da apprezzarne il sapore originale. Gustiamolo passeggiando tra i ‘vicoli’: le suggestive viuzze del ‘paese del sole’. (continua)

Italia – Sezione: Cibo di strada


Una pizza fritta sul set di De Sica. Una pizza fritta sul set di De Sica.

S

ebbene preparazioni simili alla pizza fritta siano presenti in molte zone del mondo, quella che si può gustare a Napoli ha un sapore speciale, strettamente legato alla natura del luogo. Non è dunque un caso che il famoso regista Vittorio De Sica le abbia assegnato un ruolo nel film che è il suo tributo alla città: ‘L’oro di Napoli’. (continua)

Italia – Sezione: Cibo di strada


Le specialità più tipiche e tradizionali.

1956

, il cantante jazz americano Bulee “Slim” Gaillard dedica una canzone a uno degli snack più famosi al mondo: il nome di questa canzone è ‘Potato Chips’, ovvero ‘Patatine fritte’. (continua)

Nota: registrarsi a Spotify così da poter ascoltare i brani per intero.



WebFoodCulture Logo

L’ENOGASTRONOMIA INCONTRA IL FASCINO DELLA CULTURA


Cibo nello spazio: mangiare sulla I.S.S. (img-04, img08) Cibo nello spazio: mangiare sulla I.S.S. (img-04, img08)

O

gni giorno un gruppo di persone consuma i propri pasti a bordo di una struttura fantascientifica in orbita attorno al nostro pianeta: la I.S.S., la Stazione Spaziale Internazionale. Citando una famosa serie televisiva, in questo articolo viene approfondita l’ ‘ultima frontiera’ del cibo. (continua)

Stati Uniti – Sezione: Cibo e cultura


I banchetti di Vatel: sfarzo e potere (img-05, imag06) I banchetti di Vatel: sfarzo e potere (img-05, imag06)

D

a sempre le persone appartenenti al ceto più ricco ed influente organizzano banchetti il cui fasto è tanto maggiore quanto più grande è il desiderio di impressionare i propri ospiti. Francois Vatel, cuoco e maestro di cerimonie, fu tra i più abili registi di questo tipo di eventi. (continua)

Francia – Sezione: Cibo e cultura



WebFoodCulture Logo

I ‘LUOGHI DEL CIBO’ PIU’ RICCHI DI FASCINO E TRADIZIONE.

L’

Harry’s Bar è un luogo di grande fascino che fa giustamente parte dell’immaginario collettivo. Nel corso degli anni, anche grazie ad avventori di grande fama come Ernest Hemingway, questo locale ha sviluppato una vera e propria anima. Tra le sue mura sono nati alcuni tra i più preziosi gioielli dell’enogastronomia italiana, su tutti il ‘Bellini’ ed il ‘Carpaccio’. (continua)



WebFoodCulture Logo

GLI ARTICOLI DI WEBFOODCULTURE SONO REALIZZATI IN COLLABORAZIONE CON:


Le collaborazioni di WebFoodCulture.

Cellini, 'Saliera', J.Strzelecki (img-09)



INFORMAZIONI SUL COPYRIGHT DELLE IMMAGINI


Cliccare qui per l'elenco.

Le immagini che riportano il logo ‘webfoodculture’ sono protette da copyright.

Le seguenti immagini sono di pubblico dominio:

img-01 (*) – Ritratto di Galileo Galilei, Justus Sustermans, 1640 (Wikipedia Link) {PD-Art} {PD-US}
img-02 (*) – Leonardo da Vinci, autoritratto, 1510/1515 (Wikipedia Link) {PD-Art} {PD-US}
img-03 (*) – ‘Fruit’, A.Mucha, 1897 (Wikipedia Link) {PD-Art} {PD-US}
img-04 (**) – Camminata nello spazio (ID:S116-E-05983), immagine della NASA (Wikipedia Link) {PD-USGov-NASA}
img-05 (*) – Tavola, 1611, Clara Peeters (Wikipedia Link) {PD-Art} {PD-US}
img-06 (*) – Luigi XIV a cavallo, 1674, Pierre Mignard (Wikipedia Link) {PD-Art} {PD-US}
img-07 (**) – Ernest Hemingway, Kenya, 1954, JFK Presidential Library (Wikipedia Link) {PD-US}

img-08 – Porzione di ramen, immagine appartenente a Tnk3a (Wikipedia Link)
img-09 – Saliera, Benvenuto Cellini, immagine appartenente a Jerzy Strzelecki (Wikipedia Link)

Le immagini della testata sono di pubblico dominio:

Immagine 01 (*) – Ritratto di Galileo Galilei, Justus Sustermans, 1640 (Wikipedia Link) {PD-Art} {PD-US}

Immagini pubblicate per gentile concessione:

img-10 – Immagine pubblicate per gentile concessione del Signor Klaas de Jong e della FarmHouse Prod.
img-11 – Immagine pubblicate per gentile concessione del Consorzio Tutela Formaggio Asiago.
img-12 – Immagine pubblicate per gentile concessione del Consorzio del Prosciutto di Parma.
img-13 – Immagine pubblicata per gentile concessione di Google LLC.
img-14 – Immagini pubblicata per gentile concessione dell’Antica Tratoria Ballotta.

(*) Questa immagine è di pubblico dominio in quanto il suo copyright è scaduto.
(**) Immagine dichiarata di pubblico dominio dall’autore.